A chi dedicarlo questo libello?


A chi dedicarlo questo libello?
All’uomo che vive con l’anima in spalle?
Al prete dimesso che abiura alla vita?
Ai volti assassini di mille crociate?
Al passo felpato che irrompe nel vuoto?
Ai riti insensati dei manti asserviti?
A chi dedicarlo questo libello?


Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *