Sono ape e sono operaia


Sono ape e sono operaia.
– Venceremos, Venceremos! La miseria sabrémos vencer!
Sono stata vinta, battuta e oltraggiata.
– Tu ti lamenti, ma che ti lamenti? Pigghia nu bastune e tira fora li denti!
Sono ape e sono operaia.


Share

A chi dedicarlo questo libello?


A chi dedicarlo questo libello?
All’uomo che vive con l’anima in spalle?
Al prete dimesso che abiura alla vita?
Ai volti assassini di mille crociate?
Al passo felpato che irrompe nel vuoto?
Ai riti insensati dei manti asserviti?
A chi dedicarlo questo libello?


Share